Cosa sono

Le creme all’ossigeno Karin Herzog sono un nuovo tipo di creme rivoluzionario, le prime capaci di diffondere ossigeno nella pelle. Le creme all’ossigeno Karin Herzog non contengono ossigeno, che non può stare in una crema, ma acqua ossigenata. Allora perché sono all’ossigeno?

Come funzionano

Acqua ossigenata sulla pelle

Quando l’acqua ossigenata viene a contatto con la pelle si scompone in acqua e ossigeno. L’ossigeno si trasforma da liquido a gas e come tutti i gas si espande esercitando una pressione. Poiché la pelle è più difficile da attraversare rispetto all’aria, con l’acqua ossigenata l’ossigeno si diffonde nell’aria e, sollevando l’acqua, crea delle bollicine.

Acqua ossigenata sulla pelle

Creme con acqua ossigenata Karin Herzog

Le creme con acqua ossigenata Karin Herzog, invece, grazie ad un procedimento brevettato, riescono ad opporre resistenza all’espansione dell’ossigeno liberato dall’acqua ossigenata, fino al punto di costringerlo a diffondersi nella pelle. Nella pelle non entra acqua ossigenata, ma entrano acqua e ossigeno. Per questo le creme con acqua ossigenata Karin Herzog sono in realtà all’ossigeno.

Perché l'ossigeno

Per ottenere l’energia necessaria per la vita e lo svolgimento delle loro funzioni, tutte le cellule, anche quelle della pelle, hanno bisogno di ossigeno e nutrienti. Tuttavia, mentre il corpo può fare scorta di nutrienti sotto forma di grasso, non lo può fare con l’ossigeno. Per questo l’ossigeno è l’elemento più importante.

Utilizzando un monitor di ossigeno transcutaneo, il dottor Paul Herzog ha scoperto che invecchiando i capillari non riescono più a garantire alle cellule della pelle il corretto apporto di ossigeno. Fumo, stress, e inquinamento peggiorano la situazione, in particolare il fumo, perché la nicotina restringe il diametro dei capillari.

L’ossigeno è l’elemento più importante anche per la pelle. Se non si ripristina il corretto apporto di ossigeno tutte le funzioni della pelle rallentano, anche se le vengono forniti tutti gli altri ingredienti. Karin Herzog è la linea cosmetica che ha inventato, ancora oggi, il modo più semplice, sicuro ed economico per farlo: una crema. Una vera rivoluzione!

Misurazioni ossigeno nella pelle

Vantaggi rivoluzionari

Grazie alla capacità di diffondere ossigeno nella pelle, le creme all’ossigeno Karin Herzog offrono vantaggi rivoluzionari:

  • Riaccendono la pelle: l’ossigeno stimola il metabolismo di tutte le cellule migliorandone tutte le funzioni. In particolare, migliorano la produzione di elastina e collagene, per una visibile azione antirughe e quella della melanina, per un colorito più naturale ed uniforme.
  • Si assorbono senza massaggiarle: diffondendosi nella pelle l’ossigeno fa assorbire la crema da sola, senza la necessità di massaggiarla.
  • Veicolano: diffondendosi nella pelle l’ossigeno agisce da sistema di trasporto veicolando altri ingredienti, contenuti nella crema o applicati prima con altri prodotti, migliorandone l’azione.
  • Micromassaggiano: la pressione esercitata dall’ossigeno diffondendosi nella pelle crea un micromassaggio che migliora il microcircolo e quindi l’apporto interno di ossigeno e nutrienti.
  • Hanno una doppia azione idratante: diffondendosi nella pelle l’ossigeno veicola l’acqua liberata dall’acqua ossigenata e stimola la produzione delle sostanze che regolano l’idratazione della pelle.
  • Disgregano gli accumuli di melanina: la pressione esercitata dall’ossigeno aiuta a disgregare gli accumuli di melanina che spesso causano le macchie
  • Sono adatte a tutti i tipi di pelle: l’ossigeno esercita un efficace azione normalizzante che rende le creme adatte a tutti i tipi di pelle.
  • Purificano: l’ossigeno essendo determinante per l’eliminazione delle tossine esercita un efficace azione purificante.
  • Hanno un’azione antisettica: l’ossigeno ha una naturale azione antisettica che aiuta a combattere efficacemente brufoli, sfoghi cutanei ed acne.
  • Non contengono conservanti: poiché l’acqua ossigenata è un buon conservante, le creme all’ossigeno Karin Herzog non contengono conservanti.

Come si usano

Le creme all’ossigeno Karin Herzog vanno applicate senza massaggiarle, perché l’ossigeno diffondendosi nella pelle le fa assorbire da sole. Si stende un velo sottile di crema, lo si lascia assorbire per circa cinque minuti e poi si rimuovono eventuali residui massaggiandoli. È importante non massaggiarle, perché massaggiandole verrebbero assorbite più dalle mani, che hanno pori più grandi e numerosi, che dalle zone su cui si vuole che agiscano.

Evitare le sopracciglia e i capelli, perché gradualmente, l’energia dell’ossigeno rilasciato dalla crema, che procura risultati straordinari nella pelle, tende a schiarirli leggermente. Per evitare che avvenga, in caso di contatto, è sufficiente pulirle con un batuffolo di cotone inumidito.

Avvertenze

Grazie all’esclusiva capacità di diffondere ossigeno nella pelle, le creme all’ossige­no Karin Herzog sono molto diverse e molto più attive rispetto a quelle tradizionali senza ossigeno. Prima di iniziare ad usarle è quindi fondamentale comprendere alcuni aspetti fondamentali:

  • Prima dell’applicazione preferire prodotti Karin Herzog: l’ossigeno potrebbe far penetrare in profondità ingredienti che dovrebbero rimanere in superficie, come i conservanti. Se si desidera utilizzare i propri detergenti e/o tonici, prima di applicare la crema all’ossigeno sciacquare la pelle con acqua.
  • Dopo l’applicazione la pelle è più bianca e le imperfezioni più evidenti: è un effetto momentaneo dovuto alla pressione dell’ossigeno. Nell’arco di alcuni minuti, man mano che la pressione dell’ossigeno scende, la pelle non solo riacquista il suo colore, ma, grazie all’azione dell’os­sigeno diventa più viva e luminosa. L’effetto è simile a quello che si ha quando si preme la pelle con un dito: nel toglierlo la pelle appare più bianca, ma subito ritorna del suo colore.
  • Dopo l’applicazione è possibile avvertire un formicolio: è una reazione normale provocata dalla pressione dell’ossigeno. Più la percentuale di ossigeno della crema è elevata e più la pelle ha bisogno di ossigeno, più il formicolio sarà percepito. Con l’uso, man mano che i livelli di ossigeno della pelle verranno ripristinati, il formicolio si ridurrà.
  • Dopo l’applicazione possono lasciare la sensazione di una pelle che tira: diffondendosi nella pelle le creme all’ossi­geno possono essere meno confortevoli rispetto a una crema senza ossigeno, in particolare con pelli secche e durante la prima fase di utilizzo. Se si avvertisse questa sensazione, per ottenere maggior comfort è sufficiente applicare un olio o un siero prima della crema all’ossigeno, una crema senza ossigeno dopo, o, con pelli molto secche, entrambe le soluzioni. Poiché le creme con ossigeno esercitano un’efficace azione normalizzante, con il tempo questa sensazione tenderà a ridursi sempre di più e l’uso dell’olio o un siero prima, o di una crema senza ossigeno dopo, sarà sempre meno necessario.
  • Nella fase iniziale di utilizzo e in presenza di pelli sensibili o impure si possano avere degli arrossamenti o la comparsa di brufoli: è una reazione normale provocata dalla condizione della pelle e dall’azione dell’ossigeno, che è uno dei migliori disintossicanti. Per dare tempo all’ossigeno di purificare la pelle limitando queste reazioni è sufficiente ridurre l’uso della crema usandola a sere alterne per due settimane, tutte le sere per altre due settimane e successivamente mattina e sera.

Come si riconoscono

Le creme all’ossigeno Karin Herzog sono disponibili con una percentuale di acqua ossigenata che va dallo 0,5% al 4%. Per distinguerle dalle creme normali, le creme all’ossigeno Karin Herzog hanno sulla confezione uno dei simboli presenti nell’immagine a fianco. Questi simboli, non solo indicano la capacità di diffondere ossigeno nella pelle, ma anche la percentuale di acqua ossigenata contenuta.

Scopri le nostre creme all'ossigeno
Karin Herzog simboli creme all'ossigeno

Le vere creme all'ossigeno

Oggi ci sono molte creme all’ossigeno, ma non tutte sono uguali. La maggior parte, infatti, contiene ingredienti che migliorano l’ossigena­zione interna, ma che non sono in grado di cedere ossigeno. Se una crema non contiene un ingrediente in grado di cedere ossigeno, come l’acqua ossigenata ad esempio, non può diffondere ossigeno nella pelle.

Inoltre, non basta inserire in una crema un ingrediente in grado di cedere ossigeno per renderla automaticamente in grado di diffondere ossigeno nella pelle. Il dottor Paul Herzog e la moglie Karin sono stati i primi a inventare e a brevettare un procedimento in grado di stabilizzare l’acqua ossigenata in una crema rendendola contemporaneamente capace di diffondere ossigeno nella pelle. Ancora oggi, qualsiasi altro sistema per diffondere ossigeno nella pelle non può essere più semplice, immediato ed economico di una crema. La storia non può essere riscritta: l’ossigeno in bellezza è firmato Karin Herzog.

Karin Herzog è la prima vera linea cosmetica nata e costruita intorno all’ossigeno. Per Karin Herzog l’ossigeno non è una moda, ma la ragione stessa della sua nascita e della sua esistenza, l’elemento principale per ottenere una pelle perfetta a tutte le età.

“il programma televisivo “Dateline” della NBC condusse uno studio, usando un monitor di ossigeno transcutaneo, per verificare le rivendicazioni fatte da alcune case cosmetiche sulla capacità dei loro prodotti di aumentare i livelli di ossigeno nella pelle. Sono state verificate varie creme e procedure, come quella di soffiare l’ossigeno sulla pelle. L’unico prodotto che ha dimostrato di riuscirci è stata la crema Vita-A-Kombi della linea Karin Herzog che contiene ossigeno stabilizzato. Vita-A-Kombi è stata inventata dal ricercatore svizzero dottor Paul Herzog, inventore del respiratore artificiale.” – Daily Herald, 25 Agosto 1998

Daily Herald articolo creme all'ossgieno